Splittare uno shapefile (dividere uno shapefile) – QGIS 2

  Gis Tutorial

Chi lavora nel campo GIS trova spesso shapefile di grandi dimensioni o estensioni, che per comodità di condivisione (o distribuzione) vengono “assemblati” in unici database. tanto per fare qualche esempio: toponimi della regione di Navarra (Spagna) (http://www.gobiernoabierto.navarra.es/es/open-data/datos/nombres-lugar-toponimos).

Uno shapefile di grandi dimensioni (175mila elementi) e comprendente un’intera regione. Ovviamente sarebbe utile, per comodità di lavoro e per non appesantire le risorse hardware, suddividerlo in diverse parti.

In gergo informatico (e anglosassone) suddividere un file si dice “to split” e aberrando la lingua italiana si passa al verbo “splittare un file” in più parti.
Vocabolario della crusca a parte, per suddividere un file contenenti informazioni geografiche possiamo operare in base all’attributo del singolo elemento, sia spaziale o meno.
In questo caso vi proporremo la suddivisione in base alla classificazione automatizzata di un’attributo presente nel database, successivamente vi spiegheremo come suddividere un file vettoriale in base ad un’attributo spaziale (appartenenza o meno a determinate regioni, distanze da linee ecc…)

Per fare tutto ciò in QGIS 2 possiamo lanciare una procedura in batch che crea automaticamente una serie di shapefile in base ad un campo di valori che viene indicato nello shapefile originario. Tutti gli elementi aventi lo stesso valore del campo selezionato vengono raggruppati in un’unico shapefile e salvati in una cartella scelta. Vediamo tutto ciò passo passo.

Lanciare Qgis e caricare uno shapefile da splittare e successivamente lanciare il comando Dividi Vettore, raggiungibile dal menù ->Vettore ->Strumenti di gestione dati:

Appena lanciato il comando apparirà una finestra per l’inserimento dei parametri:

In questi parametri va inserito lo shapefile da splittare, il campo da utilizzare (la colonna nella tabella dati), la cartella di output che verrà utilizzata.
Se ad esempio scegliamo di splittare il vettore dei toponimi citato all’inizio tramite il campo Municipio, QGIS creerà uno shapefile per ogni valore univoco del campo Municipio, contenente gli elementi provenienti dallo shapefile originario.

Lanciando il comando (ed aspettando l’elaborazione), osserveremo che verranno creati gli shapefile nella cartella selezionata. Il nome attribuito dalla procedura ad ogni shapefile contiene il prefisso dello shapefile originario e il valore del campo utilizzato. Se tutto è andato a buon fine nella cartella troverete tutti gli shapefile.

Per verificare la procedura provare ad aggiungere alla mappa uno degli shapefile generati.

Per scaricare direttamente lo shapefile citato prima cliccare su questa risorsa web: http://www.gobiernoabierto.navarra.es/sites/all/modules/pubdlcnt/pubdlcnt.php?file=http%3A%2F%2Fidena.navarra.es%2Fdescargas%2FTOPONI_Txt_Toponimos.zip&nid=427.

Print Friendly, PDF & Email