Icone personalizzate con Inkscape e QGIS3

  Gis Tutorial

A tutti sarà capitato di dover aggiungere icone personalizzate per le mappe, in questo tutorial spieghiamo come utilizzare due importanti e diffusissimi progetti open source per le nostre mappe; grazie ad essi è possibile creare icone personalizzate per le mappe con Inkscape e Qgis3

Indice:

  1. Il formato SVG per le icone (cos’è e?)
  2. Risorse on-line con set di icone gratuite per le mappe
  3. Usare Inkscape per creare/editare icone
  4. Convertire un icona o una immagine in formato SVG con Inkscape
  5. IMPORTARE UN SET DI ICONE nella libreria QGIS3
  6. INSERIRE UN’ICONA PERSONALIZZATA nella simbologia di un layer

#RTFM: Prima di intraprendere l’argomento si rimanda alla guida ufficiale per tutta la parte relativa alla gestione della simbologia in QGIS3.

Fondamentalmente abbiamo due approcci per usare all’interno dei nostri progetti icone diverse da quelle (già di per sé numerose) che ci offre QGIS appena installato, indichiamo subito vantaggi e svantaggi di entrambi gli approcci così da avere un’idea prima di iniziare:

Metodo Importare un set di icone nelle librerie disponibili in QGIS 3 Inserire una singola immagine o icona in un particolare layer
Vantaggi Il set di icone è sempre disponibile per tutti i progetti, in quanto viene archiviato nelle librerie del software. E’ possibile inserire velocemente icone direttamente nella simbologia
Svantaggi In caso di condivisione del progetto su altra installazione QGIS (altro utente, altro PC) occorrerà re-importare le icone nella libreria di QGIS verificando che non esistano nomi o set di icone con lo stesso nome. Il percorso dell’icona viene salvato “in assoluto” pertanto ogni modifica o spostamento della cartella del progetto può rendere irraggiungibile il file.

In caso di condivisione del progetto su altra installazione occorrerà re-settare il percorso per raggiungere il file nelle impostazioni della simbologia


1. Il formato SVG

SVG Logo

Logo ufficiale SVG

SVG: Scalable Vector Graphics è un formato per la grafica vettoriale open ampiamente utilizzato nel web.

Esso non è un formato dati crittografato, infatti nasce come “linguaggio di markup” di tipo xml, con dei tag e degli attributi specifici; basta aprire un qualunque file svg con un editor di testo per comprendere meglio questo concetto.

Viene facilmente interpretato dai browser e da tantissime applicazioni web e permette la definizione di immagini grafiche 2D in modo vettoriale: per ogni elemento grafico vengono definite tutte le proprietà.

Allo stato attuale la versione rilasciata è la v.1.2 la v.2 è in fase di sviluppo.

SVG in pillole…

  1. SVG è un formato open per la grafica di tipo vettoriale;
  2. Un file con estensione .svg può essere visualizzato dal browser (Firefox, Chrome, Safari ecc…) provate a fare “apri con…”;
  3. I file SVG vengono gestiti da tanti software di grafica, il più usato in ambito opensource è Inkscape ad oggi rilasciato con la v.0.92;
  4. Il file SVG è un formato aperto ed i dati contenuti sono “in chiaro” visualizzabili con un un comune editor di testo.

Torna all’indice

2. Risorse on-line con set di icone gratuite per le mappe

Se provate ad effettuare una ricerca su google con le parole “free map icon set” probabilmente perderete ore per individuare qualcosa che vi interessi, dopodiché altrettanto probabilmente vi troverete impelagati in qualche strana procedura di sottoscrizione.

Non volete sborsare nemmeno un centesimo, ne volete fornire le vostre email a strani siti? ecco un paio di link diretti a siti che non chiedono nulla in cambio (personalmente testati il 16 Maggio 2019):

NomeLinkTipo licenza
Map Iconshttp://map-icons.comSIL Open Font License
Mapkeyiconshttp://mapkeyicons.comCC0 v.1 - Universal
SJJB SVG Map Iconshttp://www.sjjb.co.uk/mapicons/CC0
Wikimedia Commons: categoria icone SVGhttps://commons.wikimedia.org/wiki/Category:SVG_iconsCCBY e altre licenze open in base al singolo contenuto

Se vuoi suggerire altre risorse scrivici.

Chi offre icone fornisce un set di dati con vari formati grafici (png, svg ecc…) dopo aver effettuato i dowload occorre andare ad individuare la cartella contenente i file svg che di solito si trovano in una cartella denominata /src/svg (dove src sta per source = sorgente).

Torna all’indice

3. Usare Inkscape per creare o editare le icone SVG

Se dopotutto non abbiamo trovato l’icona perfetta per la nostra mappa QGIS, oppure vogliamo utilizzare una grafica di nostra proprietà occorre generare il file SVG in modo che possa essere importato in QGIS 3.

Quasi tutti i programmi di grafica vettoriale consentono l’esportazione in SVG. Attenzione, per grafica vettoriale non si intende CAD, ma software del tipo: Corel Draw, Adobe Illustrator ecc…

Una valida alternativa free ed open source è affidarsi al progetto Inkscape.

Schermata di InkScape

Schermata del software open source Inkscape

Questo progetto opensource si è propagato negli ultimi anni sempre più anche nei settori professionali della grafica. Di recente è stata pianificata una roadmap per il rilascio della versione 1.0. Al momento è installabile facilmente su Windows e Linux, mentre per il Mac occorre compilarlo tramite MacPorts oppure una versione non recentissima con homebrew.

Se sconoscete l’uso di Inkscape e volete imparare rapidamente vi consiglio questo video tutorial

Torna all’indice

4. Convertire un piccolo raster (jpeg/png) in un file SVG per usarlo come icona usando Inkscape

Supponiamo di non aver trovato la nostra icona in formato SVG, o per pigrizia o basse competenze con la grafica vettoriale, vogliamo usare una icona non vettoriale.

Ingredienti:

  • Il file in formato jpeg/png da convertire
  • Una installazione funzionante di Inkscape

Abbiamo ad esempio questo file png

pin location marker

Pin-location.png

Apriamo un nuovo progetto in Inkscape

Importiamo un raster con il comando importa (File -> importa)

Inkscape -> importa

Comando Inkscape -> Importa

Inkscape - marker importato

Inkscape – marker importato nel progetto

Modifichiamo le dimensioni della pagina e/o dell’elemento (tenere premuto CTRL/control per mantenere le proporzioni)

Inkscape - proprietà documento

Inkscape -> FIle -> Proprietà documento

Inkscape - marker

Inkscape – marker

Salviamo il progetto in formato SVG (File -> Salva con nome…) io consiglio sempre il formato “plain svg”

Inkscape -> Save as

Inkscape -> Save as

Adesso il file è stato convertito in formato SVG e può essere utilizzato in qgis.

Torna all’indice

5. Importare un set di icone nella libreria QGIS 3

Avendo a disposizione nel proprio PC un set di icone (ad esempio dopo il download da una risorsa online), possiamo importarla nei set di icone di QGIS in modo che esse siano disponibili per tutti i progetti.

Di seguito i vantaggi e gli svantaggi rispetto all’altro metodo.

Vantaggi: Il set di icone è sempre disponibile per tutti i progetti, in quanto viene archiviato nelle librerie del software.

Svantaggi: In caso di condivisione del progetto su altra installazione QGIS (altro utente, altro PC) occorrerà re-importare le icone nella libreria di QGIS verificando che non esistano nomi o set di icone con lo stesso nome.

Step 1: Aprire le preferenze di Qgis

Dopo aver avviato QGIS 3 andare nel menù -> Preferenze

Qgis3 - menù - preferenze

Qgis3 -> menù -> preferenze

Una volta aperta la finestra delle preferenze generali di QGIS posizionarsi nella scheda “Sistema”

Qgis - Preferenze - Sistema

Qgis -> Preferenze -> Sistema

Notiamo che la prima parte della sezione contiene un elenco denominato “SVG paths”, ovvero i percorsi delle risorse SVG che il software riconosce.

Inserendo pertanto un percorso in questa lista tutti i file SVG della cartella indicata verranno letti ed interpretati come icone nelle finestre delle simbologie del programma.

Step 2: Aggiungere il percorso del dataset

Aggiungiamo dunque il nostro dataset di nuove icone aggiungendo un percorso alla lista: cliccare su “+” e individuare la cartella con le icone nel nostro sistema:

 

Adesso dovremmo visualizzare la cartella selezionata nella lista dei percorsi SVG:

Step 3: Verificare se le icone sono effettivamente disponibili per le simbologie

Carichiamo un dataset di dati puntuali, o andiamo ad un nostro progetto che contiene almeno un layer vettoriale e attiviamo la simbologia del vettore (clicchiamo sul Layer -> tasto dx -> Proprietà -> Simbologia)

Andando dentro le impostazioni del singolo marker andiamo nel menù a tendina che consente di selezionare la tipologia di “marker” ed indichiamo “SVG marker”.

Scendendo ulteriormente in basso notiamo che possiamo impostare una icona SVG dalle librerie QGIS, se la procedura è andata a buon fine possiamo trovare le nostre icone precedentemente importate.

Torna all’indice

6. Inserire un’icona personalizzata nella simbologia di un layer

Se vi fosse sfuggito, QGIS interpreta solamente icone in formato SVG, se volete usare dei file grafici dovete prima convertirli nel formato SVG.

Di seguito riportiamo vantaggi e svantaggi rispetto all’altro metodo:

Vantaggi: E’ possibile inserire velocemente icone direttamente nella simbologia.

Svantaggi:

  1. Il percorso dell’icona viene salvato “in assoluto” pertanto ogni modifica o spostamento della cartella del progetto può rendere irraggiungibile il file,
  2. In caso di condivisione del progetto su altra installazione occorrerà re-settare il percorso per raggiungere il file nelle impostazioni della simbologia.

Aggiungere una singola icona è facilissimo:

Step 1: aprire la simbologia del layer

Cliccare sul layer, poi aprire le proprietà e in seguito posizionarsi nella finestra “Simbologia”

Step 2: Selezionare la tipologia “SVG” per gli elementi grafici

Andare sui dettagli degli elementi grafici (es.: Marker -> Simple marker) e per essi impostare la simbologia grafica dal menù a tendina, selezionare SVG Marker.

In questo modo possiamo selezionare (in basso ultima riga) un file specifico per il nostro simbolo SVG.

Torna all’indice

Print Friendly, PDF & Email